Rabbini

19 Heshvan 5782

Scintille

L’uomo

Ogni essere umano ha in sé gli attributi di ogni altro essere presente sul pianeta. Noi non siamo fatti solamente a “immagine di Dio” ma nello stesso modo anche a immagine di tutto ciò che ci circonda, rocce, piante, animali, gli esseri galattici, così come a immagine del caos e della lucidità finale di cui è fatto il nostro universo.

(Midrash ha- Neelam 1, 16b)

Yètzer ha-rà – l’istinto del male

Lo Yètzer ha-rà – l’istinto del male, si manifesta soprattutto nei pensieri negativi. La sua azione verte, in ogni generazione, ad allontanare ed a offuscare la verità e la giustizia di quella stessa generazione.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

La tua giornata

Ogni sera prima di addormentarti nel tuo letto pensa a come è passata la tua giornata. Se è andata bene ringrazia Dio, e prega affinché anche per domani Egli continui a farti del bene. Se in vece non è stata una buona giornata prega Dio di perdonare i tuoi peccati e di espiare le tue colpe cosi che il tuo futuro sarà migliore.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Il segreto della roccia

Rabbì Yosè apriva i suoi insegnamenti con queste parole: “Il più grande segreto di tutti i segreti è che l’universo non è stato creato prima che [Dio] sollevasse una sola roccia. Questa roccia è chiaramente la Roccia del nutrimento, e la Sacra Sorgente [Dio] la sollevò e la scagliò negli abissi. Essa cadde dall’alto in basso; e da questa roccia emerse l’intero universo. Questa roccia è il centro, il punto stesso dell’inizio primordiale dell’universo. Questa roccia è fatta di fuoco, spirito ed acqua. Tutte e tre queste forze si uniscono e diventano pertanto una roccia unica, stabilita sopra gli abissi. E a volte questa roccia fa fluire acque che poi ricolmano gli abissi. E da questa roccia, a sua volta, viene benedetto tutto l’universo.

(Sefèr ha-Zohar, vol. 1, f. 231)

Rivelazione divina

La rivelazione divina, o Verbo di Dio, non è diverso dal lino grezzo o dal frumento integrale. Con il frumento si fanno pane e dolci di molte varietà, e con il lino si fanno tessuti ed indumenti di molte varietà. Allo stesso modo il Verbo di Dio era rivolto a noi perché ne derivassimo infinite possibilità di interpretazione e di applicazione.

(Midrash Tannà Debèi Eliahu Zutà cap.2 )

Amore

Durante l’atto dell’amore è importante comprendere i desideri dell’altro da un luogo di verità, da un luogo d’amore, con l’intento di donare forma ad anime nuove, una forma imbevuta d’armonia di spirito e corpo, racchiusa in un eterno abbraccio con la Sacra Sorgente di tutto ciò che era, che è e che sarà.

(Sefèr ha-Zohar, vol. 1 f. 85)

L’anima

Come Dio ricolma l’intero universo, così l’anima ricolma tutto il corpo. Come Dio vede ma non può essere visto, così l’anima vede ma non può essere vista. Come Dio sorregge l’intero universo, così l’anima sorregge tutto il corpo. Come Dio è puro, così l’anima è pura. Come Dio dimora dentro la stanza delle stanze, così l’anima dimora nella stanza delle stanze. Lasciamo che colei che possiede questi cinque attributi venga e lodi Colui che possiede anch’Egli gli stessi cinque attributi.

(Talmud Babilonese,Trattato di Berachot 81b)

Scelta e prova

Sappi che tutto ciò che c’è nel mondo è stato creato, dal Santo Benedetto Egli Sia, per essere scelto (per mezzo del libero arbitrio) e per metterti alla prova.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Il bene

Quando un tuo compagno ti chiede come stai, e tu rispondi con gioia “Baruch Hashem” – ringraziando Dio, nonostante non sia così: Allora il Santo Benedetto Egli Sia dice: Tu dici che questo è bene? Ti farò vedere Io cose veramente il bene.

 (Rabbi Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza).

Credere

Se tu credi che sia possibile distruggere e rovinare, devi credere anche che sia possibile costruire ed aggiustare.

(Rabbi’ Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza ).

Educa i tuoi figli

Educa i tuoi figli con fede e santità, cosi come ci è stato insegnato dai nostri padri, e tienili lontano da tutte quelle cose negative che in questa generazione sono sorte per allontanare Israele da Dio e dai fondamenti della Santa Torà.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

La fede

Sappi che la fede è il canale di tutte le benedizioni che scendono in questo mondo.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Intenzione

È bene che ogni giorno l’uomo dica: Padrone del mondo ciò che è stato è passato, da ora in avanti ho l’intenzione di iniziare con un nuovo spirito attaccandomi a Te.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Qualità negative

Sappi che ogni qual volta vieni messo alla prova, e questa suscita in te ira e rabbia in quello stesso momento vogliono dal cielo farti dono di ricchezze fortuna e prosperità. Sappi però che lo Yetzer ha – rà – l’istinto del male, vuole impedirti tutto questo cercando di traviarti verso queste qualità negative cercando di dominarti.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Così come è scritto nei Pirkè Avòt (4, 1) “… Chi è veramente forte? Colui che domina il suo istinto …”.

Amarezza

Questo mondo e’ pieno di amarezza, e gran parte di questa e’ dovuta allo sforzo che gli uomini devono fare per il loro sostentamento e le loro necessità.
Sappiate però che gran parte di questa amarezza proviene dal “Pgam avon ha-brit”. Se non ci fosse però la grande forza degli Tzaddiki’m che addolcisce questo, il mondo non potrebbe sussistere.

(Rabbi’ Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza).

Verità

Le verità più profonde della Kabbalah possono essere comunicate solo oralmente. Tutti gli insegnamenti dei grandi Kabbalisti sono veri da un punto di vista e non veri da un altro punto di vista. Essi sono veri così come sono compresi dai Maestri che li hanno insegnati, ma non sono veri nel modo in cui li intende l’allievo. Ciò avviene perché solo lo strato superficiale della Kabbalah, che non rappresenta l’interezza del suo reale significato, può essere trasmesso attraverso i testi. Invece gli strati esoterici sottostanti della Kabbalah, i soli a costituire la verità, non possono essere comunicati attraverso la parola scritta.

(Rabbì Yakòv di Emden in Mitpachat Sefarim, f. 77 -78)

Misericordia

Il fondamento della misericordia è quello di essere misericordioso con il prossimo, cercando di tirarlo fuori dal peccato, di illuminargli la strada della verità, e di avvicinarlo al Santo Benedetto Egli Sia.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Scegliere

Sappi che tu sei sempre libero di scegliere nella tua vita. Ed hai sempre la possibilità di rifugiarti sotto le ali di Dio e della Sua Santa Torà.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Prega

Di qualunque cosa tu abbia bisogno…. Prega. Prega. Prega. La preghiera è il modo migliore per ottenere le cose che desideri.

(Rabbì Nachman di Breslaw)

Guard solo il bene

L’uomo ha l’obbligo di guardare solamente al bene che c’è nel suo compagno, e cercare di trovare sempre i meriti che sono in esso. Solo grazie a questo egli sarà in pace con tutti.

(Rabbì Nachman di Breslaw il perle di saggezza)