Rabbini

13 Nisan 5780

Scintille

Luce e tenebre

Quando la luce scaccia le tenebre, alla fine queste ritornano. Quando l’oscurità  stessa e’ trasformata in luce, diventa una luce tale che niente può opporvisi.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

La Torà

La Torà è la fonte da dove sgorga l’acqua della vita. Essa purifica ogni impurità e sporcizia, e nessuna impurità può resistere dinnanzi a Lei.

Il Santo Benedetto Egli Sia, ogni giorno piange per coloro che possono occuparsi della Sua Santa Torà ma che invece non si occupano di Essa.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Comprensione

Sappi che tutto ciò che ti accade in questo mondo serve ad insegnarti qualcosa, ed anche se ora non capisci, meriterai di avere una visione completa e di comprendere nel mondo futuro.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Quattro fasi

Ecco quattro consigli per guarire. Trova un buon dottore e segui le sue istruzioni. Scaccia ogni pensiero di malattia, abbi solo pensieri sani. Rafforza la tua fiducia nel Santo Benedetto Egli Sia, Guaritore di tutti i corpi, che ti guarirà nel modo che riterrà più opportuno. Studia con più intensità la luce interna della Torà.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Non è ed è

Dio non è la natura. Ma la natura è divina.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Focalizza

Tutto ciò che accade deriva da Lui, il Santo Benedetto Egli Sia, e Lui solo è bene. Se tu e il tuo mondo non siete pronti a ricevere tale bontà, essa si manifesterà ai tuoi occhi come male. Combatti con tenacia per vedere e pensare positivo ed ecco che il bene diventerà visibile ai tuoi occhi.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Il bene deviato

Talvolta accade che si faccia qualcosa con le intenzioni migliori e il risultato è l’opposto di quello sperato. Sappi con assoluta certezza, dicono i nostri Maestri, che il tuo scopo era positivo, e che dalle tue azioni può uscire solo il bene. Forse non è il risultato che intendevi o che desideravi, ciò nonostante sappi che è bene.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

L’esistenza

Per lo sciocco ciò che non può essere spiegato non esiste. Il Saggio sa che l’esistenza stessa non può essere spiegata.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Senza ragione

Il mondo non e’ un luogo ragionevole. Allora affrontalo con il suo metodo: quando fai del bene, fallo senza una ragione.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Due padroni

Il corpo ha due padroni il cervello e il cuore. Quando i due lavorano insieme, apprezzandosi a vicenda, il corpo funziona in armonia. Lo stesso vale per l’uomo e la donna.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Il serpente

Il serpente rappresenta lo stimolo, quella forza misteriosa nella vita che ti scuote ti fa uscire dallo stato di torpore e ti metti in movimento. A volte il serpente esagera e cerca di sopraffarti con troppi cambiamenti tutti insieme. È allora che viene utile il corno dell’ariete e dell’antilope. Le sue curve danno la forza di trasformare le energie. Anche il fumo di erbe o foglie che bruciano è efficace per equilibrare gli estremi. Il fumo evoca gli spiriti delle piante e il corno ne indirizza il flusso in modo tale da sottomettere gli estremi dell’infestazione fisica o spirituale del serpente. Perciò, per liberare il tuo spazio vitale dai serpenti o il tuo processo vitale da troppi stimoli, prendi il corno di un ariete e sfregalo su di te o sull’area fisica infestata, filtrando il fumo attraverso il coro.

(Midrash Tehillìm 22, 14)

Pazienza

Abbi pazienza, perché anche se i giorni e gli anni passano e non vedi nessun avanzamento, sia per ciò che riguarda la Torà, sia per ciò che riguarda la Preghiera non ti deprimere. Poiché sicuramente le parole che tu hai pronunciato hanno una loro forza, come l’acqua che scava la pietra. Sappi che è  con il passare dei giorni che queste parole scaveranno la pietra che è nel tuo cuore.

(Rabbì Nachman di Breslaw in Perle di Saggezza)

Negare la realtà

La disperazione è l’esatto contrario di ciò in cui crediamo. In altre parole, è la negazione della realtà. Vuol dire smentire l’essenza di Dio che governa tutte le Sue creature, vigila su ogni individuo e aiuta ciascuno nel proprio cammino …

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Stretta di mano

Io do la mia mano di cinque dita e tu dai la tua. Insieme abbiamo un dieci completo. Questa è una stretta di mano. Tu ed io non siamo altro che frammenti del tutto, fino al momento in cui ci incontriamo.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Cedere

Nelle questioni emotive le donne hanno maggiore sensibilità degli uomini. Perciò, in genere, in caso di litigio il compito del marito è quello di cedere.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Cielo

Non si deve dire che una persona va in cielo. Piuttosto diciamo che costui diviene un figlio del mondo avvenire. Questo perché il cielo non è un luogo dove ci si reca, ma qualcosa che ci portiamo dentro.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

Pace

Niente è superiore alla pace. Anche quando hai ragione al cento per cento e sei sicuro che l’altro sbaglia al cento per cento, puoi cedere in nome della pace. Meglio una pace difficile che un litigio facile.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson )

Armonia tra cielo e terra

Ognuno di noi e’ un microcosmo dalla creazione. Quando riusciamo ad armonizzare l’anima divina e la vita materiale, portiamo armonia tra il cielo e la terra.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson )

Meditare

Quando ti svegli la mattina, lascia che il mondo aspetti. Sfidalo un po’. Prima di tutto studia qualcosa  che ti ispiri e prenditi alcuni istanti per meditarci sopra. Poi affronta le tenebre colmo di una luce che le rischiara.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson )

Ricercare Dio

Anche dopo migliaia di anni di scoperta e meraviglia per la natura, ci sarà sempre qualcosa d’altro da scoprire, qualcosa da ammirare. L’uomo ha il potere di ricercare Dio, ma non ha il potere di trovarLo.

(Rav Avraham Joshua Heschel)