Rabbini Italiani

27 Adar 5777

Yedidyà Shelomò Refa’èl Norzi

Rabbì Yedidyà Shelomò Refa’èl Norzi, mantovano, studiò Torà presso suo zio Rabbì Moshè Cases ed ottenne il titolo rabbinico il 3 Cheshwàn 1584.

È famoso per il suo libro “Minchàt Shà.Y.”, che contiene glosse e spiegazioni su tutta la Bibbia per quanto attiene alla grafia, alla vocalizzazione ed ai Te‘amìm. Il libro, che tuttora viene usato e stampato in margine a molte edizioni della Torà, denota una vastissima e profondissima conoscenza di tutta la letteratura rabbinica sull’argomento, ed è noto che per poter consultare alcuni testi l’autore si è sobbarcato anche a lunghi viaggi oltremare.

Il libro fu completato nel 1626, ma l’autore non ebbe la soddisfazione di vederlo pubblicato, dato che la prima edizione, curata da Rabbì Refael Chayim Basilea a Mantova, uscì solo nel 1742.La prefazione dell’autore fu pubblicata solo nell’edizione del 1819.

«

»