Rabbini Italiani

21 Elul 5779

Talmud

Talmud. Comprende la Mishnà e la Ghemarà. La Ghemarà è la discussione dei Maestri del Talmud o Amoraìm che spiegano il testo della Mishnà. Del Talmud esistono due versioni : il Talmud Bavlì (babilonese) e il Talmud Yerushalmì (di Gerusalemme) o, più propriamente, di Èretz Israel. Il Talmud babilonese ha maggiore autorità perché la sua redazione, avvenuta probabilmente verso la fine del quarto secolo del’E.V. da parte di Rav Ashè e Ravinà, segue di quasi due secoli la redazione del Talmud di Èretz Israel da parte di Rabbì Yochanàn e Rabbì Shimòn ben Lakìsh. Gli Amoraìm di Babilonia conoscevano gli insegnamenti degli Amoraìm di Èretz Israel e in alcuni casi non li accettarono. Per questo motivo quando c’è una divergenza tra il Talmud babilonese e quello di Èretz Israel si segue di regola l’opinione del primo. Il Talmud è considerato Sof Horaà, cioè la fine dell’insegnamento e crea il precedente in tutte le leggi ivi contenute.

«

»