Rabbini Italiani

28 Iyar 5777

Ishma‘el ha-Cohen (Laudadio Sacerdote)

Rav Ishma‘el ha-Cohen, il suo nome ufficiale era Laudadio Sacerdote, nasce a Modena nel 1723.

È una delle ultime grandi autorità halachiche italiane di fama mondiale, è Rabbino e Av Bet Din di Modena. Di lui il suo contemporaneo Rav Chayim Yosèf David Azulai, conosciuto con l’acronimo Chydà scrisse: “È lui il più grande dei rabbanim italiani”.

Tra le sue opere vi sono i responsi “Shut Zera‘ Emet” (Shut Zera‘ Emet 1, Shut Zera‘ Emet 2, Shut Zera‘ Emet 3) pubblicati due volumi a Livorno ed un terzo Reggio tra il 1786 ed il 1823. Pubblica un commento alla Haggada di Pesach chiamato “Shèvach Pesach” stampato a Livorno nel 1790, ed il libro “Sefat Emèt” stampato a Livorno nel 1832.

Fu Maestro di molti autorevoli Rabbini italiani (tra questi Rav Ya‘akòv Chay Recanati, Rav Isacco Sanson Deangeli ) a cui conferesce la “Semichà” – l’ordinazione rabbinica.

Muore a Modena nel 1811.

«

»