Rabbini Italiani

19 Elul 5779

Noi siamo dei sarti

Le nostre attività somigliano al lavoro del sarto: preparare abiti per le benedizioni che arrivano. Non si può modificare la grandezza delle benedizioni mettendole in abiti più grandi, perché così facendo si potrebbe ottenere l’effetto contrario. I vestiti, però, non devono essere neppure troppo stretti. Questo è il fondamento: i miracoli e le benedizioni non devono entrare nel mondo completamente nudi, ma vestiti con gli abiti del mondo naturale. E noi siamo i sarti.

(Il Rebbe Menachem Mendel Schneerson)

«

»