Rabbini Italiani

3 Iyar 5777

Moshè Ibn Shem Tov Ibn Chavivi

Rabbì Moshè Ibn Shem Tov Ibn Chavivi, profugo portoghese,si trasferì in Italia meridionale dopo l’espulsione dalla Spagna.

Versificatore fine ed elegante, scrisse un’eccellente trattato di prosodia ebraica, dal titolo “Darkè Noàm” (le vie della soavità) scritto nell’anno 1486. Fu stampato alla fine della sua grammatica ebraica “Marpè Lashòn”redatta in domande e risposte.

(bibliografia N. Pavoncello – Letteratura Ebraica in Italia 1963)

«

»