Rabbini Italiani

29 Adar 5777

Matzliach Prospero Moisè Ariani

Rav Matzliach Prospero Moisè Ariani, אריאני, משה מצליח, nasce a Mantova nel maggio del 1828.

Riceve la “Semikhà” al Colleggio Rabbinico di Padova nel 1854, dai rabbini Lelio Della Torre e Samuel David Luzzatto (Shadal).

Il suo nome compare sul frontespizio di un Tanàch  Pubblicato a Mantova nel 1879.

Assume l’incarico di guida spirituale del neo costituito nucleo milanese che in quegli anni era sezione della Comunità di Mantova.

In quegli anni la Comunità di Milano non era organizzata ancora come una vera e propria Comunità, bensì era costituita in un Consorzio di contribuenti volontari, con il nome di “Consorzio Israelitico di Milano” e contava circa cinquecento ebrei.

Fino a quel momento le funzioni religiose venivano svolte presso un piccolo oratorio in via Stampa 4, era una stanza di poco meno di cento metri quadrati che faceva parte dell’appartamento del Rabbino Ariani. In oltre era stato creato un “giardino d’infanzia” dove una maestra raccoglieva e sorvegliava durante il giorno i bambini dai quattro anni in su.

Si ritira dall’incarico di Rabbino della Comunità milanese a causa di mal ferme condizioni di salute nel 1892, e gli succedette il Rabbino Alessandro Elisha Da Fano.

Rav Ariani muore a Milano il il 30 settembre 1914 –10 Tishrì 5675, è sepolto nel campo VIII fossa 51 (all’angolo sud-est) del cimitero Maggiore di Milano insieme alla moglie, alla sorella ed alle spoglie dei genitori da lui traslate dal vecchio cimitero di porta magenta (il Foponino), come si legge ancora sul monumento funerario.

«

»