Rabbini Italiani

25 Adar 5777

La preghiera

Che ciascuno gridi a Dio e sollevi il suo cuore a Lui, come se fosse sospeso a un capello e la tempesta ringhiasse sino al cuore del cielo, al punto che egli non sappia più che fare e non abbia quasi più tempo per gridare. E in effetti non c’è più per lui alcun consiglio né rifugio, se non di appartarsi e di alzare gli occhi e il cuore a Dio, e gridare a Lui. Si faccia questo in ogni tempo, poiché l’uomo nel mondo è in grande pericolo.

(Rabbì Nachman di Breslaw)

«

»