Rabbini Italiani

26 Iyar 5777

Il Lulav e le qualità dell’ebreo

Il Lulav con le sue quattro specie (palma, cedro, mirto e salice di fiume) simboleggia quattro qualità che l’ebreo deve avere. La palma che deve essere dritta e più compatta possibile simboleggia la rettitudine nel comportamento che l’ebreo deve tenere. Il cedro con il suo odore profumato che accenna al suo sapore ci insegna che così come siamo esteriormente dobbiamo essere interiormente. Il mirto che con le sue piccole foglie tutte in torno coprono il suo stelo simboleggia la pudicizia e la riservatezza la tzniut che l’ebreo deve avere. La arava’ – il salice di fiume, è un piccolo arbusto che grazie all’acqua cresce fino a divenire un albero grande dal tronco possente. Così è l’ebreo senza l’acqua – la Torà, non cresce, anzi si secca e perde le sue foglie.

(Rav David E. Sciunnach)

«

»