Rabbini Italiani

28 Iyar 5777

Efraim Luzzatto

Rabbì Efraim Luzzatto nasce nel 1729 a S. Daniele è fratello maggiore di  Rabbì Itzhàk Luzzatto.

Fu medico e Poeta, la sua vita fu un eterno vagare di città in città. All’età di tre anni, abbandonato il paese natale fu condotto a Padova, dove continuò gli studi, fino al conseguimento della laurea in medicina. Conseguita la laurea fu chiamato nel 1763 quale medico presso l’Ospedale della Comunità portoghese di Londra e qui rimase circa un trentennio.

Le sue Poesie sono quasi tutte “occasionali”, scritte cioè in varie circostanze della vita. Scrisse anche poesie di carattere pastorale, amorose ed alcuni canti a Sion.

A Londra pubblicò nel 1768 una parte della sua raccolta poetica Elle benè ha-ne‘urìm (questi sono i giovani) in cento esemplari.

Per quanto non ci sia pervenuta una gran quantità della sua produzione letteraria, perché buona parte di essa è andata perduta, si può tuttavia affermare che quella piccola collezione che possediamo, ha influito non poco sulla formazione dei poeti della rinascita della lingua ebraica.

Durante la vecchiaia lasciò Londra, per tornare di nuovo in Italia, ma durante il viaggio morì a Losanna nel 1792.

(bibliografia N. Pavoncello – Letteratura Ebraica in Italia 1963)

«

»