Rabbini Italiani

2 Tammuz 5777

Avrahàm Menachèm Rapaport

Rabbì Avrahàm Menachèm Rapaport, Rabbino, studioso e commentatore vissuto in Italia nel sedicesimo secolo.

Era originario dalla Germania, dove diede origine alla vasta e nota famiglia di Rabbini Rapaport. Da giovane aveva svolto a Venezia studi talmudici, grammaticali e medici.

Fu testimone del rogo del Talmùd nell’autunno 1553; quel giorno diventò per lui un giorno di digiuno, che osservò per tutta la vita. Dal 1563 si occupò di correzione di bozze; molti libri furono pubblicati sotto la sua revisione, spesso con prefazioni e composizioni poetiche sue.

Fu poi nominato Rabbino a Verona e a Cremona. Morì nel dicembre 1596.

Il suo libro più importante, il “Minchà Belulà”, stampato a Verona nel 1594, è un commento alla Torà, che è stato pubblicato a volte su alcuni testi commentati.

«

»