Rabbini Italiani

15 Tammuz 5779

Ashkenaziti

Ashkenaziti. Termine che deriva dall’ebraico “Ashkenaz“. Indica una popolazione che discende da Jafèt [I figli di Jafèt sono: “Gomèr, Magog, Madai, Javan, Tubal, Mosoc e Tiras. I figli di Gomèr sono: Ashkenaz Rifat e Togorma” (Genesi 1o, 2-3)]; era stanziata a settentrione dell’attuale Siria. Il termine designa anche gli Ebrei dell’Europa centrale ed orientale che ebbero in Germania il loro centro di diffusione, per distinguerli dai Sefarditi. Attualmente costituiscono la maggioranza della popolazione ebraica di Israele, delle repubbliche del ex Unione Sovietica e delle Americhe. Il loro rito liturgico è molto vicino al rituale plestinese. Anche in alcune comunità ebraiche italiane si seguiva e si segue tutt’oggi il rito ashkenazita

«

»