Rabbini Italiani

25 Adar 5777

Arbà mittòt Bet Din

Arbà mittòt Bet Din. (lett. Quattro condanne a morte decretate dal Tribunale) La Torà ha concesso l’autorità al Sanhedrin – Sinedrio, di punire alcune delle trasgressioni più gravi con quattro tipi diversi di condanna a morte:

1) Sekilà – lapidazione.

2) Serefà -piombo fuso.

 3) Hèreg – decapitazione.

4) Chènek – impiccagione.

C’è da sottolineare che le condanne a morte erano rarissime. Un insegnamento di Rabbì Akivà che troviamo nalla Mishnà (Massechèt Makkòt 1, 10) dice: “Un Tribunale che emette una sentenza di morte più di una volta in settant’anni viene considerato sanguinario”.

«

»