Rabbini Italiani

2 Nisan 5777

Yaqòv (Jacob) Abennaim

Rabbì Yaqòv (Jacob) Abennaim,  – אבן נאיים יעקב

Rabbino nativo di Fez (Marocco). Andò prima ad Algeri nel 1760 con l’intenzione  di emigrare in Palestina , non potendo raggiungerla  nel 1784, si stabilisce a Livorno.

Guida “l’Accademia Rabbinica Franco” assieme al Rabbino Rafael Coriat e cura l’edizione del  תקוני הזוהר (Tiqunei ha-Zohar) assieme a Rabbì Avraham Alnakar nel 1789, ed il commento allo Zohar  כתם פז (Ketem Paz) di Shimon Labi pubblicato a Livorno nel 1795.

Muore  a Livorno nel 1803.

Samuel Coen scriverà il suo elogio funebre.

Dei suoi scritti abbiamo:

1) Il libro זרע יעקב (Zerà  Yaqov – Il seme di Giacobbe) è questo un libro di 84 Responsa, stampato a Livorno, edito da Castello-Sahadun, nel 1784.

2) Il Libro ישועות יעקב (Yeshuòt Yaqov -Le salvezze di Giacobbe) è questo un commento al libro della Genesi, stampato a Livorno, edito da Castello-Sahadun,-  nel 1794.

3) Un Responsa del 1798 su una controversia tra gli eredi di Ishma’el Modena (questa è conservata in una raccolta di Responsa che sono ancora in forma manoscritta).

(A. Salah in La République des Letteres 2007 ed. Leiden- Boston)